Lettori fissi

domenica 8 agosto 2010

ROSE, CONCHIGLIE, DECOUPAGE ... E WINDOW COLOR (!)

Premessa: oggi mi sento molto chiacchierona ... più del solito (!!!).
Innanzitutto ringrazio Titina che ha "concesso" il suo dondolo-sofà come set fotografico (sta pensando "E che non diventi un'abitubine però ..."):



***
Anni fa ho frequentato diversi corsi con Claudia Nodari, usando bellissime carte, ma soprattutto imparando sfondi e interventi pittorici molto particolari (lo so, l'ho scritto infinite volte ... ma lo ribadisco "per chi si fosse appena collegato").

Questo progetto è una base per lampada, ma io lo uso a scopo decorativo infilandoci semplicemente un ramo di nocciolo con appese delle decorazioni marine di stoffa.

L'oggetto è in biscotto e la base è color avorio:
- sulla parte superiore si stende una velatura con dell'azzurro mescolato a marrone (si ottiene un bell'azzurro aviatore) utilizzando una spugna umida. Bisogna muovere la spugna facendo degli 8 e modificando la pressione di continuo. Si danno diverse mani leggerissime, finchè si ottiene la tonalità desiderata.
- sulla parte inferiore invece si dipingono delle strisce di diversa larghezza alternando blu, beige chiaro e scuro, color sabbia, color fango, marrone e bianco.
- si dipinge una sottile riga marrone che divide le due parti, ombreggiando leggermente verso l'alto.

Sarebbe stato molto scontato usare una carta da decoupage con conchiglie (come ho fatto sotto), e invece abbiamo usato delle rose ... bel contrasto.



Una volta a casa, ho subito provato a usare questa bordura su un porta mestoli in legno, usando stavolta le mie amate conchiglie (e per finire una "spruzzatura" selvaggia).




Ho dipinto anche questa scatoletta di latta di riciclo (conteneva cioccolatini, mi pare ...) con la stessa tecnica, ma usando solo sfumature di blu/azzurro.
Poi ho incollato le conchiglie, con una particolarità che Claudia usa spesso nei suoi lavori: tagliare a metà il ritaglio per dare un po' di "sorpresa".




Ah, dimenticavo: sul coperchio il cordoncino (che adoro dipingere, ombreggiare e lumeggiare).

***

E dopo questa carrellata "impegnativa" di decoupage, un'idea veloce veloce.
Ricordate che qualche anno fa c'è stato il boom della tecnica del WINDOW COLOR?
Si trattava di colori in tubetto molto densi che, una volta asciutti, diventavano trasparenti e brillanti (li vendevano persino alla Lidl !!!).
La tecnica è molto semplice: si stendono prima i contorni del disegno con una pasta nera e successivamente si riempiono gli spazi creati con il window color aiutandosi con un bastoncino/stuzzicadenti.
Lo stesso discorso comunque vale per chi usa i "classici" colori per vetro ... che però sono già liquidi e brillanti e si stendono con il pennello.
Beh, veniamo al sodo: un'amica mi ha portato un bel regalo creativo da Praga, una cornice "gattosa" dipinta a mano ... e ho preso ispirazione per farne un paio anch'io.
La prima a sinistra è l'originale, le altre sono le mie: cornice Ikea dipinta con colore acrilico mooolto acquerellato (o mordente colorato Ikea) e gattone dipinto sul vetro.


Bello sarebbe trovare la foto adatta a fare capolino da dietro il gattone, ma anche così mi piace.
Ed è una tecnica velocissima ... ok, tempi di asciugatura a parte.
Spero di avervi regalato qualche buona idea, CIAO !!!

3 commenti:

Silva ha detto...

sono secoli che non faccio + niente a decoupage, ma la tecnica della Nodari mi è sempre piaciuta!
un abbraccio
Silva

Dona ha detto...

Ma quanto mi piacciono i tuoi lavori a decopage, Cristina... ma anhe quei deliziosi e curiosi gattini... Brava brava brava!!!

Alessandra ha detto...

Quanta creatività!!! hai realizzato un sacco di belle cose!